Campagna Disoccupazione Agricola

La disoccupazione agricola è una particolare indennità a cui hanno diritto gli operai che lavorano in agricoltura iscritti negli elenchi nominativi dei lavoratori agricoli.

Il periodo utile per presentare la domanda di disoccupazione agricola finirà il 31 marzo.
 
Essa compete ai lavoratori e alle lavoratrici che nell’anno solare 2017 hanno lavorato in agricoltura.
Il principale requisito richiesto è avere almeno 102 giornate di lavoro conteggiate regolarmente nel biennio 2016/2017, anche sommate con altri settori ma con prevalenza in agricoltura.
Inoltre, per averne diritto servirà che i lavoratori agricoli abbiano iscrizione negli elenchi nominativi dei lavoratori agricoli dipendenti, per l'anno cui si riferisce la domanda o un rapporto di lavoro agricolo a tempo indeterminato per parte dell'anno di competenza della prestazione.
Possono essere utilizzati, per raggiungere i 102 contributi, anche quelli figurativi relativi a periodi di maternità obbligatoria e congedo parentale, compresi nel biennio utile.

La Cgil di Verona, con Flai e con il servizio di Patronato Inca aspetta i lavoratori del settore agricolo per aiutarli nelle procedure e compilazione degli incartamenti per poter accedere alle prestazioni di assistenza al reddito che permettono di colmare i periodi di non lavoro.

Per fare la richiesta, saranno richiesti i seguenti documenti: Carta Identità, Codice fiscale, eventuale Permesso di soggiorno, buste paga, modello INPS SR 163.  

Oltre alla domanda di disoccupazione agricola, per gli aventi diritto, sarà accertato se oltre a questa indennità, il richiedente ha diritto anche agli Assegni familiari.
Qualora si avesse diritto anche agli assegni per il nucleo familiare basterà presentare il codice fiscale dei componenti della famiglia e le dichiarazioni dei redditi dei famigliari.

Contattaci per un appuntamento.
Per essere contattato compila i seguenti campi:
ci servono per poterti rispondere celermente.